Il Jazz ha origine in America nei primi anni del  XX secolo nelle comunità afroamericane del sud degli "Stati Uniti d'America". Questo genere musicale è l’insieme di tradizioni africane ed europee, e la sua caratteristica peculiare è  "l'improvvisazione".

Il jazz si è trasformato, nel corso di tutto il XX secolo, evolvendosi in una gran varietà di stili e sottogeneri.

Giulio Confalonieri critico musicale, definì il Jazz “la musica più vitale, libera e rappresentativa dell'epoca contemporanea”.

CHICK COREA & BÉLA FLEK

 Venerdi 14 luglio   2017   

SANTELPIDIOJAZZ FESTIVAL 

 

accompagnato dal mostro sacro del banjo BÉLA FLECK, per una data unica .
Chick Corea è uno dei compositori e pianisti più attivi della seconda metà del ventesimo secolo. E ancora oggi la sua ricchezza inventiva continua a non conoscere pause. Dall’avanguardia al bebop, dalle canzoni per bambini allo straight ahead, dalla fusion più vigorosa ad una serie di esaltanti incursioni nella musica classica. Durante la sua luminosa carriera Chick ha toccato un numero incredibile di generi musicali pur mantenendo uno standard di eccellenza davvero sorprendente. .. Chick è stato all’avanguardia in campo jazzistico sia come pianista, capace di esplorare nuovi territori coi suoi gruppi acustici, sia come tastierista elettrico, in grado di ampliare e sviluppare le sonorità e il linguaggio della fusion. La sua carriera è contrassegnata da riconoscimenti e premi. Nel 2006 è stato nominato NEA Jazz Master, ottenendo la più alta onorificenza concessa negli U.S.A ai musicisti jazz. Ha suonato, composto e registrato insieme ai più grandi nomi della musica, come Herbie Hancock, Miles Davis, Bobby McFerrin, PatMetheny, DaveWeckl, John mayer, e molti altri.
Straordinario esponente del banjo, icona ed innovatore del jazz, della musica classica e della world music, quindici volte vincitore del Grammy Award, Béla Fleck ha deciso negli ultimi anni di dedicarsi ad una vasta gamma di esperimenti musicali tra cui l’esplorazione delle radici africane del banjo in duo con Chick Corea. L’eccezionalità del progetto consiste nel duettare con suoni jazz e banjo a livelli elevati. La loro capacità di improvvisare grande musica rende ogni loro concerto un evento unico ed emozionante. Uno spettacolo fondato su un serratissimo, smagliante, a tratti esaltante, e compiuto dialogo ricco di continui scambi e intrecci, che nulla fa mancare all’ascoltatore, all’interno del quale sono in bella evidenza i differenti stili dei due: i virtuosismi puntuali, ritmici ed elettrici di Chick e l’imprevedibile, acrobatico funambolismo di Fleck. Uno show coerente dallo stile inconfondibile, proporrà brani acustici e altri in versione electric.